Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« Del futuro e del passato: pensierino della sera | Main | I "piaceri segreti" della Spagna postfranchista: Eloy de la Iglesia »

18/08/2010

Comments

Angelo ventura

L'Occidente declina da talmente tanto rempo che ormai dovrebbe essere completamente a terra...il che non è.
Diciamolo: parlare di declino dell'Occidente è un vezzo di intellettuali che hanno passato la mezza età e vedono la vecchiaia incombere. l'Occidente è in declino, c'è un rilassanmento nedi costumi, non c'è più religione, mais ou sont les neigss d'antan?
Vogliamo parlare di un nemico decennale dell'Occidente che ha conosciuto un declino e una caduta decisamente rapida? Nulla è eterno, e l'URSS sembra essere stata più effimera del previsto.

GMR

Sei un tipo interessante. Qualche mese fa hai mostrato puntate anticapitaliste tali da procurarti l'effimera simpatia del giacobinismo perbene e lieve di formamentis. A questo ora unisci una preoccupazione per il scomparso senso di appartenenza occidentale di accento conservatore.

stefano

Non si può sempre avere 37°C spaccati di temperatura corporea :D
(Comunque la cosa interessante di questo pezzo di Cioran - oltre allo stile, ovviamente, che per me giustifica tutto - è il fatto che è inutilizzabile, perché non c'è revanscismo, ma quasi una sorta di pacata nostalgia, la constatazione che le cose stanno così, sono andate così e non c'è più nulla da fare. In un altro pezzo dello stesso libro Cioran citava un autore, che non ricordo e non ho voglia di tirar fuori il libro, in cui diceva: "E' suonata l'ora di chiusura nei giardini dell'Occidente". Questo libro, del 1980, è un "far cry" dalla scapigliatura fascisteggiante del giovane Cioran...)

GMR

Sono proprio queste oscillazioni a renderti interessante.

stefano

Da un punto di vista psichiatrico, dici :D ?

GMR

Assolutamente no.

Angelo Ventura

Io sono occidentale e fiero di esserlo.

stefano

Anch'io. Ma vedo anche una certa fiacchezza in giro, che è quella che notava Cioran trent'anni fa.

Halbert Mensch

Tutto questo inutile sciovinismo mi dà la nausea, come se non avesse già causato tanti indesiderabili casini nel mondo nel corso dei secoli.

shylock

quello della fiacchezza dell'occidente mi sembra un topos di moda da alcuni anni, diciamo sull'onda dell'11 settembre o comunque dell'irrompere del fondamentalismo islamico. se proprio devo scegliere uno stereotipo, preferisco allora quello della crisi dell'occidente: allontanamento dallo spirituale, deificazione dell'economico, smarrimento morale, atomizzazione. sono stato sufficientemente catastrofico?

stefano

Diciamo che potresti impegnarti di più :)

The comments to this entry are closed.