Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« "Somers Town": due solitudini e un'amicizia | Main | Un individualista riluttante »

18/04/2010

Comments

Sebastian

Ben detto. Anzi, ben scritto. Ed quindi: sottoscrivo ogni parola! Non sarei riuscito a dirlo meglio, davvero.

un "bravo" e un "grazie"... (perchè discorsi così, come questo, dovrebbero diventare un monito, una presa di coscienza, un "Manifesto della Civiltà" per tutti)

ciao Ste'

Marcoz

A parte l'idiozia totale di una reazione del genere, suggerirei ai maschi etero come me di prendere molto positivamente le avance di altri uomini, altro che fastidio! Per dire, la mia esperienza personale è che ho incominciato a non riceverne più, con l'avanzare dell'età, nel momento in cui i miei successi - chiamiamoli così - con le femminucce sono andati svanendo. Non so se rendo l'idea.

Un saluto

Paolo, por supuesto

quel che scrivi è molto puntuale. io sono un seduttore, e non perché speri di portarmi a letto un uomo al giorno, ma perché mi è naturale.
eppure è tutta la vita che devo stare attento nel far complimenti agli uomini o far capire loro che mi piacciono, mentre vedo troppi "maschi" che si sentono autorizzati a fare quel che credono con le donne. e come dice il mio amato amico Gianfranco, bisogna fare davvero attenzione. sono cambiati tempi e viviamo in giorni dove potrebbero dirti "ghe ga**o, vuoi, b***o 'Ddio?".

credo succeda per un senso d'inadeguatezza o forse per invidia: immaginano qualcosa che sfugge loro, un mondo dove forse sperano starebbero molto meglio.
occhio davvero, poi, se guardi uno molto carino che passeggia con un amico che a te non piace... sarà quest'ultimo che ti guarderà riottoso, segnalando il tuo sguardo all'amico. scatenando la rissa solo perché non hai guardato lui.

The comments to this entry are closed.