Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« Della speranza | Main | A margine di alcuni eventi terroristici »

28/12/2009

Comments

sandra

forse è un commento un po' troppo colto ... per un filmetto non sgradevole, ma che a me ha suscitato solo una gran voglia di RIAVERE VENT'ANNI! comunque concordo soprattutto con il commento al personaggio di Camilla, decisamente non si capisce per che cosa il ragazzo rimanga così legato a lei, che è sempre imbronciata, di cattivo umore, senza luce. sarebbe da curioso scoprire perché il regista la veda così...

GMR

Insomma, quel mio consiglio di lettura è stato per te quasi una svolta spirituale.

Nicola

Suvvia, diamo a Cesare quel che è di Cesare!
A me annoia già da un po' questa caratteristica tutta italiana di non riuscire ad apprezzare mai pienamente ciò che è nostrano (politica, musica, cinema...).
Dieci inverni è un film oggettivamente ben fatto (parlo di recitazione, sceneggiatura, regia, fotografia..) e personalmente mi ha pure appassionato un bel po'!

Patrizio Tanzi

Non leggo gli altri commenti.
Il mio è : alla scuola del Centro Cinematografico, insegnano dizione ?
Se si, perchè si sentono decine di studenti veneti che parlano in romanesco?

Se non insegnano, perche nel casting non sono stati cercati attori con una pronuncia più aderente alla location, parliamo di Venezia, non del Togo ( senza offesa).
Abbiamo sentito parlare Vittorio Gassmann in milanese, ma nessuno è rimasto sconvolto.
patrizio.tanzi@fastwebnet.it

Patrizio Tanzi

Se i miei commenti sono moderati, perchè devono essere sottoposti a censura?

Patrizio Tanzi

Forse l'Autore pensa di rispondermi personalmente ?

stefano

Allora: l' "Autore" non ha voglia di rispondere personalmente. Due: non sono costantemente davanti al computer per approvare i commenti in moderazione in tempo reale, ma li approvo quando accedo a internet. Se non vi accedo per X ore, per X ore non appaiono. Questo sia chiaro. E sia chiaro pure che questo tono lo trovo molto fastidioso. Chi viene a commentare qui è ospite in casa mia.

Per il punto specifico, non l'ho scritto perché non volevo farla lunga, ma è vero: è assurdo far parlare con marcato accento romano gente di Padova.

The comments to this entry are closed.