Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« "Il mercante di pietre", un film coraggioso e necessario | Main | Post mortem »

07/01/2007

Comments

C.

Vivere *anche* per prepararsi alla morte. Sarebbe un lavorare solo per se stessi e forse è proprio per questo che non ci concederanno mai di farlo. L'alternativa è il sotterfugio ed ecco perché invece si glissa.

"la vostra inaudità insensibilità" Piccolo errore di battitura?
Ciao, C.

Matthaei

Io vorrei che ci fosse la possibilità di essere assistiti non soltanto nell'agonia, ma anche nel suicidio.

Socialmente non è realizzabile, anche se ho letto che nell'antica Marsiglia, al tempo dei greci, esisteva la somministrazione della cicuta agli spiranti suicidi, ma io lo vorrei lo stesso.

inquilina g

A volte la difficoltà sta nel camminare per strada e pensare che questa gente ha alle spalle gente come lui. Eppure dai loro occhi non traspare, non spesso almeno. Be', ma che dire di Pasolini o di Gadda allora? Il passato... il passato, altro che nani sulle spalle dei giganti, nani, solo nani, nani tra nani. Hai visto Pornografia?

stefano

Visto? Drizzo le antenne... Vuoi dire che ne è stato tratto un film?

inquilina g

Sì, e a mio avviso anche uno di quelli belli. La regia è di Jan Jakub Kolski, lo presentarono a Venezia qualche anno fa. Io lo vidi a Varsavia nella versione da festival con dei sottotitoli italiani raccapriccianti... tipo "ciasto", che è torta, è qualsiasi tipo di torta cotta nel forno, embè? Panettone. Oppure "facet", che vuol dire tipo, quel tipo lì, quel ragazzo, quell'uomo... pronto? Guaglione. Ci si buttava via dal ridere sulle seggioline, e i polacchi ci guardavano perplessi. Polecam, te lo consiglio.

stefano

Proverò a scaricarmelo... ehm no, cioè: me lo comprerò da www.amazon.pl... non c'è?

inquilina g

se vuoi te lo spedisco. volentieri.

stefano

Sto provando a scaricarlo: se non ci riesco, mi rifaccio vivo :) Intanto ti ringrazio già adesso!

inquilina g

se ci riesci spiegami come si fa.
(nieporadna, ungeschickt g)

inquilina g

tanto ormai mi pigliano tutti per un òmo.

stefano

Come si fa a fare cosa? A scaricare? Be', ma con l'infallibile "e-mule", no?

The comments to this entry are closed.