Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« Misto amburghese | Main | Ritorno - Un accenno »

14/09/2005

Comments

ha

non so dove, in che punto, tuttavia il racconto mi ha intristito, come certi film di Germi, che ridi ma al tempo stesso ti senti miserabile.

Matthaei

E' vero: il cameriere del ristorante impersona la figura dell'italiano "cinico seduttore" (chissà se vale anche per gli italiani omosessuali?).

Del resto questo tipo di atteggiamento ha esercitato anche un'attrazione su certi stranieri. Non ne ricordo il nome, ma tra costoro c'era anche uno scrittore omosessuale britannico che fece molto per propagare quest'immagine.

A me questo racconto ha ricordato di quando, più volte, all'estero mi hanno detto che "non ero un italiano tipico".

Provavo un orgoglio misto a disagio quando succedeva.

hans

Anche a me capitò una volta in una gelateria che un cameriere dopo aver fatto l'amicone mi rimbrottò dicendo "ma non lo sai che qui si unsa dare la mancia?".
Gli Italiani che lavorano nella gastronomia in Germania sanno essere terrificanti (e non mi riferisco ovviamente solo alla mancia).
Trovo assurdo anche il fatto che istruiscano i dipendenti di altra nazionalità (turchi, greci...) a rivolgersi alla clientela con espressioni italiane tipo "buonasera", "Signora" ecc...

The comments to this entry are closed.