Le infamie di ieri

Manifesto per l'eguaglianza dei diritti

Supporting Israel


Become a Fan

« Essere di sinistra, oggi | Main | Sulla flessicurezza e i suoi costi »

21/03/2008

Comments

sacherfire

Per dire, come alle volte una considerazione qualsiasi scatena comportamenti inqualificabili: leggendo il post mi è venuta la voglia irrefrenabile di andare a cercare se Mele fosse stato ricandidato.
Ho fatto cose che voi umani... ehhh... ok lo dico: sono andato sui siti di udc e pdl a scaricarmi gli elenchi dei loro candidati. Io non volevo farlo, è stato il tenutario di questo blog che mi ha istigato! ;-)
(Mele, almeno da loro, non è stato ricandidato).

paolo rumi

ah, poi avete letto del candidato berlusconio di Parigi che -puro d'animo- faceva l'amministrativo in una casa di produzione di film porno ma chissà come mai, così ingenuo e senza ruoli di responsabiità, gli capitava poi di andare a ritirar premi per i film ed essere fotografato sul palco con le pornoattrici? e difende i valori cristiani della famiglia?

Mauro

Cosimo Mele era un dilettante. La pornoderiva del PdL ha prodotto di recente il futuro onorevole Andrea Verde (in arte Green), produttore e regista di capolavori del cinema neo-neorealista italiano. I dettagli, che arrossirei a riferire, stanno fra l'altro qui:
http://diarioelettorale.ilcannocchiale.it/post/1836733.html

The comments to this entry are closed.